IL SOSPIRO DI BISCEGLIE RIVISTO CON GLI OCCHI DEGLI ALUNNI DELL'ALBERGHIERO DI MOLFETTA

Una magica avventura promossa dall'Associazione Pasticcerie Storiche Biscegliesi in un’atmosfera di grande valore storico, qual è la Chiesa di Santa Margherita a Bisceglie in custodia all’Associazione 21, in ottima compagnia dell’Associazione Amici dell’Alberghiero di Molfetta.



Venerdì 8 aprile sono stati ricevuti i futuri Ambasciatori del Sospiro di Bisceglie nel mondo: gli studenti del quinto anno dell’Alberghiero di Molfetta, capitanati dal professor Altamura. «La curiosità e soprattutto la voglia di custodire la tradizione è tanta - scrive Sergio Salerno, a nome dei pasticceri biscegliesi -, i ragazzi hanno conosciuto i segreti della ricetta del Nostro Sospiro di Bisceglie e la storia che ne è custodita. Il Pasticciere Pietro di Benedetto, padre del noto giovane futuro pivot della pasticceria a Milano, altresì ex alunno, ha voluto incidere un solco importante nei ragazzi, condividendo l’importanza della loro missione a coltivare un lavoro artigianale che deve rimanere bollente negli spiriti dei giovani, la Pasticceria.

In questa cornice armoniosa i saluti del Primo Cittadino Angelantonio Angarano e la Confcommercio con Leo Carriera, accolti con entusiasmo dagli alunni. Momento da degustare, la richiesta delle Pasticcerie Storiche a rimodernare i cartelli stradali in Benvenuti a Bisceglie Città del Sospiro. Conosciute le arti per produrre il simbolo di Bisceglie, i provetti Pasticcieri si sono cimentati nella realizzazione del famoso dolce, apprezzandone nella semplicità delle materie prime di Qualità, la naturale eccellenza di quello che è divenuto un prelibato stile di vita. Non resta che aspettarsi il prossimo imminente successo che è di tutti».

Richiedi assistenza